Curcuma: consumarla fresca
o attraverso gli integratori alimentari

Qual è il modo migliore di assumere la curcuma?

La curcuma è una spezia apprezzata non solo per le sue caratteristiche organolettiche, ma anche per le sue molteplici proprietà benefiche, come ad esempio quella di favorire il benessere articolare, contrastando la rigidità articolare e, i fastidi localizzati.

La curcuma è una spezia apprezzata non solo per le sue caratteristiche organolettiche, ma anche per le sue molteplici proprietà benefiche, come ad esempio quella di favorire il benessere articolare, contrastando la rigidità articolare e, i fastidi localizzati.
Ma qual è il modo migliore di assumere la curcuma per le articolazioni?
In cosa si differenzia il consumo del rizoma fresco da quello mediante integratori alimentari?

Il consumo diretto

Solitamente la curcuma viene consumata sotto forma di polvere (la spezia vera e propria) che viene utilizzata per aromatizzare piatti ed alimenti. La polvere è ottenuta a seguito della bollitura dei rizomi della Curcuma longa per un tempo di qualche ora, a cui segue una fase di asciugatura ed essiccamento fino alla triturazione finale.).

Lo sapevi che...

La curcuma è perfetta se utilizzata con i piatti salati, come accompagnamento a primi, secondi e minestre. In alcuni casi viene utilizzata anche in ricette dolci e sfruttata come colorante giallo per creme e budini. Uno dei piatti più famosi a base di curcuma è il pollo al curry (di cui la curcuma è una delle componenti principali).

Perché utilizzare un integratore alimentare a base di curcuma

Oltre ai problemi relativi all’assorbimento di questa sostanza, bisogna considerare che il quantitativo presente nella spezia nella sua forma naturale non è così elevato da apportare benefici significativi.

Se si volessero quindi sfruttare le sue proprietà benefiche bisognerebbe consumarne giornalmente un quantitativo piuttosto elevato, cosa non semplice, e per questo è consigliata l’assunzione di un integratore alimentare a base di curcuma. Gli integratori di curcuma per il benessere articolare, seppur non sostitutivi di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita, sono formulati in modo tale da consentirne il massimo della biodisponibilità. Inoltre, accanto alla maggiore facilità e praticità di assunzione, permettono l’ottimizzazione della somministrazione (una o più dosi al giorno) e, di conseguenza, l’effetto delle sostanze in essi contenute.

L’ottimizzazione dell’azione della curcuma viene inoltre raggiunta attraverso l’attenzione al processo di estrazione, passaggio chiave nella realizzazione di sostanze naturali di qualità.

Lo sapevi che...

Una delle formulazioni ritenute più efficaci è la Curcuma Fitosoma®. Il fitosoma è un complesso formato da un derivato vegetale e un fosfolipide (ad esempio fosfolipide di girasole). I fosfolipidi, categoria di grassi che formano la membrana cellulare, hanno una struttura chimica in grado di aumentare l'assorbimento di principi vegetali poco assimilabili, come appunto quelli della curcuma. Gli integratori alimentari di Curcuma Fitosoma® sono prodotti con tecnologie brevettate.