Sport e alimentazione:
cosa mangiare prima di fare attività fisica

Gli alimenti consumati nella fase pre-allenamento devono fornire prevalentemente energia meccanica, e i nutrienti più indicati a tale scopo sono certamente gli zuccheri contenuti nei carboidrati, seguiti dai grassi, meglio se insaturi.

L’alimentazione è molto importante nell’attività sportiva e nella preparazione fisico-atletica per determinati sport.

Solitamente prima dell’attività fisica si consigliano pasti che:

Siano fondamentalmente energetici.

Siano facilmente digeribili.

Abbiano un buon contenuto di zuccheri facilmente scomponibili.

Non siano eccessivamente abbondanti e ricchi di grassi e proteine, perché in grado di rallentare la digestione.

Possano garantire un apporto di sostanze naturali che ottimizzino la performance e favoriscano il benessere dell’organismo durante l’attività fisica (per esempio il benessere articolare, osseo, muscolare ecc.).

Gli alimenti consumati nella fase pre-allenamento devono fornire prevalentemente energia meccanica, e i nutrienti più indicati a tale scopo sono certamente gli zuccheri contenuti nei carboidrati, seguiti dai grassi, meglio se insaturi.
 

Cosa mangiare prima di fare sport

Prima di cominciare l’attività sportiva:

 

Consuma una porzione di cereali, come ad esempio l’avena. L’avena possiede inoltre ottime concentrazioni di ferro, fosforo e soprattutto magnesio, uno dei minerali importanti per l’organismo che tendono ad essere persi più facilmente durante l’attività fisica attraverso la sudorazione.

Mangia una banana. Contiene zuccheri utili per migliorare la performance durante l’allenamento o per il successivo recupero. Per di più è ricca di potassio, un micronutriente molto importante per il mantenimento della normale pressione sanguigna e contribuisce alla normale funzione muscolare.

Fai uno spuntino con un frutto quale mela, pera, arancio ecc., associandolo a piccole porzioni di riso basmati, pasta integrale e quinoa, alimenti contenenti carboidrati facilmente digeribili.

Mangia una porzione di frutta secca o un avocado in grado di fornire una piccola dose di grassi “buoni” utilizzabili durante uno sforzo fisico prolungato, senza appesantire la digestione.

Quando necessario, integra nella tua dieta sostanze naturali come la curcuma: assunta prima di fare attività sportiva o con regolarità nel corso del tempo, può favorire il benessere dell’organismo durante l’attività fisica. In particolare la curcuma:
•        Favorisce la funzionalità articolare, contrastando i disturbi che possono colpire le articolazioni a causa di sforzi fisici notevoli e prolungati.
•        Possiede attività antiossidante, utile a contrastare la comparsa dei radicali liberi, che si producono in maggiore quantità durante sforzi fisici prolungati.